Performance a 7 anni portafogli modello

 

Obbligazionario 70% Azionario 30%

 

Obbligazionario 30% Azionario 70%

Chi è il consulente finanziario autonomo

Il consulente finanziario autonomo è un professionista completamente svincolato dalla vendita di valori mobiliari e prodotti finanziari. Il consulente finanziario autonomo per poter esercitare la propria attività, è tenuto a rispettare requisiti di professionalità, onorabilità e indipendenza oltre che requisiti patrimoniali e organizzativi. A norma di legge la definizione di "consulente finanziario" è da considerarsi un sinonimo della definizione di legge di consulente finanziario autonomo. La sua iscrizione avviene in una speciale sezione dell'albo istituito presso l'Organismo dei Consulenti Finanziari ed è incompatibile con la figura del consulente finanziario abilitato all'offerta fuori sede (ex promotore finanziario) che lavora per una banca o un intermediario. 

Requisiti del consulente finanziario autonomo

I requisiti patrimoniali a tutela del cliente vengono garantiti dalla copertura assicurativa di una polizza con copertura di almeno 1.500.000 euro di richieste totali di indennizzo e 1.000.000 euro per singola richiesta di indennizzo. Tale Rc professionale è requisito indispensabile per l'iscrizione e la permanenza presso l'albo dei consulenti autonomi.

I requisiti organizzativi prevedono che il consulente finanziario autonomo rediga un programma di attività e sviluppo del proprio modello di business e questo deve essere in linea con le normative europee e approvato dall'OCF.

Conflitto di interessi

In conclusione solo l'attività svolta dal consulente finanziario autonomo è totalmente priva di conflitto di interessi in quanto non percepisce nessun compenso da nessun intermediario proprio perchè viene a mancare l'oggetto di vendita di strumenti finanziari. Viceversa il promotore finanziario o il dipendente di banca, il private banker,  essendo remunerato dall'istituto di credito sotto forma di provvigioni o dello stipendio esercita un attività che è finalizzata in ogni caso alla generazione di commissioni di intermediazione per la banca per il quale opera.