Paolo Savona (Cagliari6 ottobre 1936) è un economistapolitico e accademico italiano, è stato Ministro dell'industria, del commercio e dell'artigianato dal 29 aprile 1993 al 19 aprile 1994Ministro per gli affari europei dal 1º giugno 2018 all'8 marzo 2019 e dal 20 marzo 2019 è presidente della Commissione nazionale per le società e la Borsa (CONSOB).

Perché vi parlo di Paolo Savona? Perché durante la relazione annuale dell’ OCF, organismo dei consulenti finanziari, ha creato un imbarazzo quando Savona ha dichiarato di essere “un utente dei consulenti indipendenti”.

Due spunti di riflessione per i risparmiatori. La prima è che se anche il presidente della CONSOB, nonché noto economista ed accademico ha bisogno di un consulente finanziario, possiamo dire con assoluta certezza che chiunque, piccolo medio o grande risparmiatore, per il bene del proprio patrimonio, dovrebbe evitare di far da se e farsi seguire da un professionista.

Il secondo aspetto, quello che ha creato particolare scompiglio, è che il presidente della CONSOB, organismo che si occupa della vigilanza e della tutela dei risparmiatori, non è cliente di un consulente della banca, ma di un CONSULENTE FINANZIARIO AUTONOMO.

Infatti i consulenti finanziari autonomi in Italia solo circa 250 professionisti mentre i consulenti della banca tra promotori finanziari, bancari di filiale, degli uffici postali e assicuratori, che vendono prodotti spesso in conflitto di interessi, sono forse quasi 300.000 persone.

Ovviamente le banche non vogliono che la figura del Consulente Finanziario autonomo/indipendente si divulghi, perché ciò comporterebbe nel settore della gestione del risparmio una forte riduzione dei margini a favore della banca a tutto vantaggio dei risparmiatori.

Se vuoi approfondire: Leggi articolo qui

Contattaci

Se vuoi maggiori informazioni, compila questo modulo. Ti ricontatteremo quanto prima possibile.